MicroStrategy sta pianificando di acquistare un intero lotto di Bitcoin in più

Ci sono prove dappertutto che i trader istituzionali stanno cominciando ad avere più di una mano nelle operazioni di bitcoin e di criptovaluta. Grayscale ha riportato più di 1 miliardo di dollari in transazioni in bitcoin durante il suo secondo trimestre, e un’altra società chiamata MicroStrategy ha annunciato che avrebbe acquistato più di 250 milioni di dollari in bitcoin da aggiungere alle sue riserve finanziarie.

MicroStrategy sta cercando di raccogliere più BTC

Questo segna una delle prime volte in cui un’azienda di grandi dimensioni ha dichiarato che sarebbe entrata nello spettro dei bitcoin in modo così massiccio. 250 milioni di dollari non sono pochi, e il fatto che l’azienda acquisterebbe così tanto significa che i dirigenti dietro l’azienda vedono chiaramente il Crypto Cash e il crypto come il denaro del futuro. Non si concentrano sul denaro contante e nemmeno sull’oro. Si stanno rivolgendo in particolare a bitcoin per assicurarsi di essere finanziariamente stabili nei prossimi anni.

Ma sembra che l’amore e la fiducia nel bitcoin siano cresciuti ancora di più. La società sta ora rilasciando una dichiarazione in cui afferma che sta esaminando altre opzioni di bitcoin e che sta considerando di aggiungere ancora più bitcoin alla sua già massiccia scorta. I dirigenti si sono incontrati l’11 settembre – il Patriot Day – e hanno emesso una nuova dichiarazione, che è stata registrata con la Treasury Reserve Policy.

Il deposito dichiara:

Secondo la nuova policy, le attività di riserva di tesoreria saranno costituite da (I) disponibilità liquide, mezzi equivalenti e investimenti a breve termine („cash assets“) detenuti dalla società che eccedono il fabbisogno di capitale circolante e (II) bitcoin detenuti dalla società, con il bitcoin come principale attività di riserva di tesoreria su base continuativa, in base alle condizioni di mercato e alle esigenze attese del business in termini di disponibilità liquide, inclusa la futura attività di potenziale riacquisto di azioni. Come risultato di questa nuova politica, le partecipazioni della società in bitcoin potrebbero aumentare oltre l’investimento di 250 milioni di dollari che la società ha reso noto l’11 agosto 2020.

Questo dimostra che la reputazione del bitcoin sta esplodendo di recente. Molti lo vedono come l’equivalente dell’oro, o qualcosa che potrebbe potenzialmente coprire la propria ricchezza contro l’inflazione e altre dure condizioni economiche. Questa tendenza è probabilmente iniziata a marzo, quando il coronavirus ha colpito per la prima volta i nostri mercati globali. Tutto ha cominciato ad attraversare il territorio ribassista. Persino il bitcoin, che ora è scambiato al suo massimo in circa un anno, è sceso per un breve periodo nella fascia alta dei 3.000 dollari.

Molti vedono il Bitcoin attraverso un occhio molto più chiaro

Ma non passò molto tempo prima che la gente cominciasse a vedere il bitcoin attraverso un obiettivo molto più forte e chiaro. Vedevano il bitcoin come qualcosa che potenzialmente poteva proteggere la loro ricchezza. Qualcosa di più affidabile del denaro contante o delle monete fiat, che al momento di scrivere, hanno sofferto molto mentre l’economia cerca disperatamente di rimettersi in sesto.

Il fatto che così tante aziende – alcune grandi come MicroStrategy – stiano cercando di aggiungere bitcoin ai loro portafogli suggerisce la forza e la resilienza della valuta al di là di ogni misura.