Bitcoin ha bisogno di uno spazio sicuro

Bitcoin ha bisogno di uno spazio sicuro per i Redditors per giocare

I fondi negoziati in borsa sono veicoli ideali per testare le ipotesi di investimento, comprese le criptovalute.

Mark Gilbert è un editorialista di Bloomberg Opinion che si occupa di gestione patrimoniale. In precedenza è stato capo ufficio a Londra per Bloomberg News. E‘ anche l’autore di „Complicit: How Greed and Collusion Made the Credit Crisis Unstoppable“.

La fervente domanda per il fondo scambiato Purpose Bitcoin lanciato in Canada la scorsa settimana non è una sorpresa. Ma evidenzia che la Securities and Exchange Commission sembra sempre più anacronistica nel bloccare Bitcoin Evolution prodotti simili nel suo mercato nazionale. Il regolatore dovrebbe rilassarsi e lasciare che mille prodotti di criptovaluta fioriscano negli Stati Uniti.

Con il Bitcoin che è quasi raddoppiato quest’anno per scambiare ben oltre i 50.000 dollari negli ultimi giorni, i regolatori sono comprensibilmente riluttanti ad essere percepiti come legittimanti uno dei titoli più volatili che il mondo abbia mai visto. La luce del sole, però, è sempre e ovunque il miglior disinfettante.

Il mercato degli ETF è un luogo di gioco ideale per il Bitcoin, sia per prosperare mentre guadagna l’accettazione tradizionale, sia per appassire quando i suoi critici si dimostrano corretti nel loro scetticismo sul suo valore come riserva di valore o sulla sua utilità transazionale. Il settore è spietatamente darwinistico, con prodotti tematici che arrivano ed escono a seconda che lo Zeitgeist che cercano di catturare susciti sufficiente interesse da parte degli investitori.

Quicktake2021 potrebbe essere l’anno dell’ETF americano di Bitcoin

Prendiamo, per esempio, l’Innovation Global Alpha ETF lanciato a giugno. Concentrandosi sulle aziende con forti diritti di proprietà intellettuale, era rivolto agli investitori che cercano di isolare i loro rendimenti dalle incombenti battaglie commerciali internazionali. Ha chiuso sei mesi dopo, quando la preoccupazione per l’aumento del protezionismo è svanita. Un ETF scambiato sotto il simbolo SLIM, che mirava alle aziende in grado di beneficiare del catering per gli obesi e i sovrappeso, è durato poco meno di quattro anni prima che Janus Henderson Group Plc liquidasse il prodotto all’inizio dello scorso anno.

Altri titoli tematici sono andati meglio. L’ETF Inspire Global Hope Large Cap da 120 milioni di dollari investe „sulla base di valori biblici e del criterio del punteggio ESG“ e sta per celebrare il suo quarto anniversario. Un ETF di valori cattolici a tema simile, „progettato per coloro che non vogliono violare le norme religiose“, ha quasi cinque anni e ha 480 milioni di dollari di attività. Toccando una tendenza più recente, l’ETF U.S. Vegan Climate ETF da 40 milioni di dollari, che evita le aziende „le cui attività contribuiscono direttamente alla sofferenza degli animali“, ha investito per circa un anno e mezzo.

Gli ETF sono il veicolo ideale per testare la fattibilità – o meno – delle tesi di investimento. Alcune idee arrivano anche una seconda volta. Il gestore di fondi americano Van Eck Associates Corp. ha depositato presso la SEC per lanciare un ETF basato su un indice che utilizza algoritmi di elaborazione del linguaggio naturale per tracciare quali azioni sono alte sul radar delle piattaforme di social media.

Un precedente tentativo di monetizzare l’indice Buzz NexGen AI US Sentiment Leaders da parte della canadese Sprott Asset Management LP è durato circa tre anni, con il suo Social Media Insights ETF che è stato tirato nel marzo 2019 dopo aver raccolto circa $ 9 milioni, secondo il Financial Times. Ma tra la recente ondata di attività di trading ispirata a Reddit, l’indice di 75 azioni ha guadagnato il 20% quest’anno, superando i guadagni di circa il 6% dell’indice Nasdaq Composite e il 4% consegnato dall’indice S&P 500.

Per quanto riguarda le valute virtuali, non è solo il Canada che ha rubato una marcia agli Stati Uniti nello sviluppo di vie di scambio per gli investitori per speculare. In Europa, vari gusti di titoli negoziati in borsa hanno attirato più di 6,5 miliardi di dollari. Essi includono il Bitcoin Tracker exchange-traded note quotato in Svezia da XBT Provider AB, che ora vale circa $ 2 miliardi, e un exchange-traded commodity emesso da HANetf e quotato in Germania che ha appena superato $ 1 miliardo in attività.

Eric Balchunas: Cinque motivi per cui la SEC dovrebbe permettere gli ETF di Bitcoin

Il mio collega di Bloomberg Intelligence Eric Balchunas il mese scorso ha esposto cinque motivi per cui la SEC dovrebbe approvare un ETF Bitcoin, compreso il premio che gli investitori devono pagare sui fondi di investimento statunitensi esistenti, l’alta volatilità degli ETF già approvati e il successo di prodotti simili in Europa. Il lancio della scorsa settimana di un ETF Bitcoin sulla sua porta settentrionale dovrebbe finalmente galvanizzare il regolatore statunitense in azione.